CCNLpng

Ente bilaterale

Le imprese di ogni settore (e anche i professionisti con dipendenti) sono obbligate a versare ogni mese i contributi all'ente bilaterale per essere in regola con i C.C.N.L., ossia con i Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro, che sono necessari da attivare ogni qualvolta si effettuano le assunzioni del personale subordinato.

Se non si versano mensilmente i contributi all'ente bilaterale nazionale della CONFIP le imprese e i professionisti non possono beneficiare delle agevolazioni relative ai CCNL.  

Versando ogni mese i contributi all’ente bilaterale della CONFIP, le imprese e i professionisti conseguono quattro vantaggi che sono i seguenti:

1) possono effettuare le compensazioni nel modello F24 con tutte le diverse tipologie di debiti tributari;

2) possono evitare di erogare gratuitamente ai dipendenti le prestazioni e i servizi stabiliti dai CCNL come le cure dentistiche, le borse di studio e così discorrendo;

3) possono evitare di versare direttamente in busta paga ai dipendenti l'E.D.R. (Elemento Distinto della Retribuzione) che ammonta ad euro 50,00 lordi mensili per ogni mensilità.

Attraverso l'ente bilaterale CONFIP le imprese e i professionisti hanno anche la possibilità di adeguarsi alla normativa in materia di sicurezza sul lavoro e, oltre a tutte queste attività, l’ente bilaterale CONFIP è impegnato anche sul fronte del monitoraggio del mercato del lavoro e in quello della certificazione dei contratti di appalto e dei contratti di lavoro.

Infine ricorrendo all’ente bilaterale CONFIP le imprese e i professionisti potranno richiedere - in qualità di datori di lavoro - la nomina di un R.L.S.T. (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale), potranno effettuare le dimissioni volontarie in modalità telematica ed ancora potranno ottenere la redazione di un verbale di conciliazione in sede sindacale con lo scopo di risolvere il conflitto con uno o più lavoratori dipendenti.